All posts tagged: Francia

Cucina francese in Laos

La cucina francese in Laos

Che il Laos sia un paese imprevedibile e completamente fuori da ogni schema l’ho già detto. Ma fra le cose che mi hanno stupito di più (nel mio caso non è una novità, lo so) c’è la cucina. Devo dirlo subito: i piatti laotiani mi sono parsi buoni, ma non indimenticabili (mi perdonino gli amanti dello sticky rice, ma davvero non è il mio forte). Però c’è un aspetto incredibile: la fusione con la cucina francese, che racconta in una forchettata (sì, si usano più le posate delle bacchette) anni di esperienza coloniale. Sembra scontato, ma non lo è. E il risultato, nel lungo periodo, è fantastico: un po’ perché oggi l’incontro fra le due culture ha creato comunque piatti nuovi e originali. Un po’ perché mangiare francese in riva al Mekong costa meno della metà che in Italia. Accetto già la critica: questo non può essere la vera realtà culinaria locale. Rimando al mittente. Il Laos è tutto questo: street food al mercato notturno, come questo spaccato di Francia. La storia ce la teniamo …

Roche de Solutré

Sorsi di Borgogna: istruzioni per l’uso

“Allora, cosa ne pensate? Riuscite a sentire la differenza fra diversi terroir?”. L’invito, pronunciato in un sinuoso francese, è rivolto a due tedeschi intenti a degustare alcuni rossi e che lasceranno il castello di Prémeaux con due casse di bottiglie. Noi siamo lì a emozionarci col naso dentro a un premier cru, ma ne compriamo solo una bottiglia, che dovremo fare riposare qualche anno in cantina per lasciare al vino il tempo di raccontare qualcosa in più di sé. Ma questa è la lezione della Borgogna. La pazienza e l’attesa, perché le cose fatte bene richiedono il loro tempo. Così come, allo scorrere del tempo, resistono miracolosamente castelli e abbazie, che punteggiano la collina coperta di vigne. La pazienza, se si vuole viaggiare in autonomia, serve anche nella preparazione del viaggio, visto che non sono tanti i siti in italiano che forniscono un’idea precisa di come muoversi sul posto. In questo post voglio raccontare, ancora prima delle cantine che ho visitato, cosa si cerca e cosa si beve in Borgogna (mi scuso con gli esperti per …

Una città contesa da due fiumi: Lione

Una città da scoprire Alzi la mano chi conosce Lione. Fino a pochi giorni fa sapevo solo che era una città molto grande della Francia (la seconda più visitata dopo Parigi) e che si trova nella regione vinicola del Rodano settentrionale. Tradotto: rossi a tutto spiano. Poco di più. Ci sono stata per quattro giorni e sono tornata con alcune convinzioni. Rispetto a Parigi le altre città francesi sono un po’ sorelle minori, ma non per questo senza fascino, a volte dato dalle piccole cose Si mangia molto bene (anche se la cucina si adatterebbe bene a temperature siberiane, da quanto ‘caricano’ i piatti. Ah la Francia) Se un fiume regala sempre un po’ di magia a una città, quando i corsi d’acqua sono due l’incantesimo raddoppia Il Syrah continua a non entusiasmarmi Ma veniamo a questa città che offre diversi punti di interesse e una tappa all’interno di un viaggio in giro per la Francia meridionale se la merita tutta. Giovane (ho incontrato tantissimi studenti, mi ha ricordato un po’ la mia Bologna), multietnica, …

Cosa fare a Parigi di lunedì

Parigi in 36 ore Parigi val sempre una messa, anche per poche ore. Anche di lunedì. Non è un dettaglio da poco, perché se vi trovate nella ville lumiere non tarderete a scoprire che moltissimi musei (e ristoranti) sono chiusi. Persino in una metropoli così ogni tanto abbassano la saracinesca e quel giorno sembra proprio essere il lunedì. E’ quindi bene avere in mente un piano B per godersi al massimo questa città capolavoro. Io ho puntato sui giri a piedi (forse un po’ troppo, da farsi venire le vesciche), ma sono tanti gli angoli, un po’ in tutti gli arrondissement in cui vale la pena sbirciare. In questo post propongo qualche itinerario: alcune tappe non sono necessariamente originali, ma fanno innamorare di questa città una volta in più. Intanto la lista dei musei che sono chiusi di lunedì (solo per citarne alcuni molto famosi). Il Louvre, invece, è chiuso il martedì. Musée d’Orsay Musée Rodin La bibliothèque nationale de France Musée Carnevalet, Histoire de Paris Musée des Arts et Métiers: il ‘Louvre della tecnica’ …