Chi sono

Hanami a Hiroshima

Mi chiamo Letizia, sono giornalista e scrivere mi è sempre sembrata una buona idea. Proprio come viaggiare: credo che il mondo sia pieno di gente interessante che è lì che aspetta di essere conosciuta. Da qualche anno mi sono avvicinata al mondo del vino, non sono un’esperta, ma mi piace imparare e saperne di più. E alla fine sono pure diventata sommelier e anche questo è un buon pretesto per girare il mondo. Anche perché il vino lo fanno gli uomini e racconta un territorio meglio di mille parole.

Il cibo, invece, è nel dna. Da quando giravo da piccola con i miei genitori e mio padre esaminava i menù fuori dai ristoranti durante il giorno per poi tornarci la sera. Il suo motto: mai entrare in un locale vuoto. Oggi lo faccio nei ristoranti del mondo, ma non solo. In questo blog racconto soprattutto dove vado. L’Islanda è il mio paese del cuore, ma per sicurezza negli ultimi due anni ho iniziato ad andare sempre più verso Est e la questione si è un po’ complicata. Vediamo cosa salta fuori.

Se avete dritte o volete chiederle a me, scrivetemi a leti.gamberini chiocciola gmail.com

4 Comments

  1. Buonasera Letizia, sono Lorenzo, toscano di adozione ma con la Liguria nell’anima, infermiere laureato, con la passione per tutto ciò che riguarda il vino. Ho trovato interessante il post sull’azienda Tre Monti….la sorpresa di scoprire l’inaspettato va condivisa…quindi ho pensato di seguire le tue orme ed assaggiare qualcosa…ti farò sapere!!
    Grazie e a presto

  2. Ciao, anche io ho trovato molto valido il Salcerella di TreMonti, degustato proprio di recente Se vuoi qualche suggerimento enogastronomico passa pure sul mio blog il TaccuVino.

  3. Pino says

    Bello il tuo gennaio in Toscana, d’accordo con le terme a Bagno Vignoni, ma ci sono anche tuffi gratis. Buoni i pici all’aglione. Saluti

    • persorsi says

      La prossima volta chiederò nuove dritte a un toscano doc! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *